Il Tendoryu è una scuola di Aikido fondata dal Maestro Kenji Shimizu (8° Dan), ultimo uchi deshi del fondatore dell’Aikido Morihei Ueshiba.

Il Maestro Shimizu racconta che durante la sua esperienza come uchideshi sentiva spesso O’Sensei spronare i suoi allievi a coltivare l’energia interna, dicendo: “La forza è limitata, il ki (energia interna) è illimitato.”

Questo è e rimane lo scopo fondamentale dell’Aikido e da questo principio prende spunto la scuola Tendoryu, una via per promuovere il benessere del corpo e della mente attraverso la pratica di un’arte marziale che sviluppi energia interna, sincerità d’animo e gentilezza nelle relazioni.

L’Aikido non è diventato uno sport, non ha finalità competitive, mantiene invece il suo valore di sistema di crescita psicofisica adatta a tutti indipendentemente da età sesso e predisposizione fisica. Nella pratica, insieme ai compagni di studio, si apprende concretamente il concetto che l’essere umano si forgia e si realizza attraverso la volontà e la conseguente “conquista di sé”.

Tecnicamente il Tendoryu si presenta come uno stile molto fluido e armonioso che privilegia il movimento e la scelta di tempo all’utilizzo della forza fisica.