E’ stato uno stage fantastico! Shimizu Sensei ha infuso una nuova energia in tutto il gruppo di Aikido Tendoryu che lo rappresenta in italia con le sue parole, le sue dimostrazioni e i suoi insegnamenti. Il Maestro è tornato per la quarta volta in Italia per insegnare a noi, che abbiamo l’onore di essere suoi allievi, ciò che ha imparato da O’Sensei e ciò che fa naturalmente parte del suo lignaggio, in quanto discendente di una famiglia di Samurai che in passato serviva l’imperatore del Giappone attraverso il Daimyo della città di Tento. Abbiamo voluto mostrare la nostra gratitudine con questo gesto, grazie alla generosità dell’azienda milanese Italtriest che ha messo a disposizione uno spazio su un display led nel centro di Milano. Grazie Sensei, a presto!

Il tendoryu è uno stile di Aikido che si rifà ai risultati di una vita di studio, pratica e ricerca di O’Sensei, sapere che ha passato a Shimizu Sensei in 6 anni di convivenza e praticantato.
I seminari di Shimizu Sensei sono intrisi di fascino, perchè oltre a mostrare e spiegare le tecniche con incomparabile maestria, il Maestro racconta sempre degli aneddoti di vita vissuta nel periodo in cui era uchideshi e in tutto quel periodo che ha costituito l’inizio vero e proprio della storia della diffusione dell’aikido nel mondo. Il maestro, che è stato insignito del titolo di tesoro vivente dal ministro degli esteri Giapponese, è un vero e proprio pozzo di conoscenza e di esperienza, che ha vissuto sulla sua pelle il passaggio di due epoche storiche in Giappone e ama veicolare i valori di cui è permeata la disciplina del Budo attraverso le sue parole e insegnamenti.
L’incontro con Shimizu Sensei è un’opportunità fantastica per tutti gli appassionati di Aikido, ne sono convinto e non credo di esagerare o stendere elogi melensi o finti, la sua presenza da anni, ogni volta che lo incontro mi colpisce e continua ad ispirare una grande voglia di imparare e lavorare su me stesso tanto da recarmi, contro ogni logica economica e organizzativa, il più spesso possibile in Giappone e negli altri Paesi Europei in cui sono presenti scuole Tendoryu per studiare nel suo dojo o ai suoi raduni.
Pertanto che si sia interessati o meno a praticare continuativamente il Tendoryu o si sia solo curiosi di provarlo una volta, suggerisco caldamente di partecipare a questo stage e non perdere l’occasione di incontrare di persona e praticare con un autentico tesoro vivente.

la quota di partecipazione allo stage è di € 120 per entrambi i giorni e le lezioni saranno dalle 19.30 alle 21.00 di martedì’ 7 e mercoledì 8 marzo 2017.

Scarica l’invito a questo indirizzo

per iscriversi o per informazioni aggiuntive utilizzare il modulo :

 

3 + 14 =